OGMedica – Clinica di Medicina Estetica -Dr. Castorina

Il botulino nel tempo: l’evoluzione delle tecniche iniettive e il botox lift

Il botulino nel tempo: l’evoluzione delle tecniche iniettive e il botox lift

L’utilità della Medicina Estetica è sempre più popolare e di conseguenza le tecniche iniettive del volto si stanno evolvendo velocemente diventando sempre più ricostruttive-esteticamente e capaci di riposizionare i lineamenti addolcendoli.

Tra le tecniche iniettive, il botulino è noto soprattutto per le sue proprietà anti-aging. La sua popolarità deriva infatti dalla capacità di fornire un ritocco sottile e non invasivo, evidenziando il proprio fascino senza sacrificare l’autenticità.

Da trattamento medico a icona estetica, il botulino ha attraversato un’evoluzione straordinaria.

Originariamente utilizzato per trattare disturbi neuromuscolari, il suo potenziale estetico è stato scoperto casualmente. Negli anni ’90, è diventato il re delle iniezioni antirughe, con approvazione FDA.

La sua crescente accettazione è frutto di ricerche continue, miglioramenti nelle formulazioni e approfondimenti sulle sue molteplici applicazioni.

Oggi, il botulino è sinonimo di giovinezza e bellezza e apprezzato per la sua sicurezza, praticità e capacità di ridurre i segni dell’invecchiamento, offrendo risultati naturali e duraturi. La sua evoluzione continua ha portato a ridefinire gli standard estetici, consentendo a chi decide di optare per questa tecnica di Medicina Estetica di esprimere la propria bellezza con fiducia e armonia.

L’invecchiamento del volto e la tecnica del Full Face Lift

L’invecchiamento del viso è un processo naturale caratterizzato da perdita di collagene ed elastina.

Ma cosa succede esattamente al nostro viso con l’avanzare dell’età? La parte del viso che viene detta a “V” caratterizza la forma ideale di un viso giovane, e comprende l’area dei contorni, dal mento, compresa la mandibola, fino alle orecchie. Con il tempo e a causa della forza di gravità la “V” si capovolge, invertendo la sua forma, con i vettori rivolti verso il basso.

L’inversione inizia dai 30 anni, ma si manifesta clinicamente intorno ai 40 a causa di un progressivo riassorbimento e cedimento dei tessuti sottocutanei, ma anche per perdita di elasticità cutanea causata da una lenta e naturale diminuzione dei livelli delle proteine di collagene ed elastina presenti nella pelle.

In questi casi, un piano full face di verticalizzazione verso l’alto dei vettori, eseguito da esperti iniettori, dà risultati veramente eccellenti e sicuramente più naturali e veloci rispetto al vertical lift chirurgico.

Le principali differenze tra Full Face con filler e full face con botulino

A fianco del piano curativo full face con filler la nuova frontiera è strategicamente il full face con il botulino. Sicuramente un’altra evoluzione dell’uso del botulino, che secondo un programma, adeguato ai bisogni del paziente, viene iniettato dal collo alla fronte: sto parlando della tecnica del Botox lift.

Quali sono le differenze tra full face con filler e full face con Botox?

Per un viso invecchiato che presenta cedimenti, molto spesso legati a svuotamenti che appesantiscono i lineamenti, con rughe naso labiali molto marcate; il full face con filler è la tecnica più adatta per risollevare i lineamenti e per rinfrescare e addolcire l’aspetto.

I fillers per il viso sono infatti da considerarsi come dei cuscinetti che servono per creare opportuni sostegni sotto la pelle, rialzare i lineamenti, verticalizzare i cedimenti verso l’alto. Il full face con filler serve a integrare tessuto adiposo mancante e a spostare verso l’alto il profilo del volto.

Purtroppo, dopo i cinquant’anni anche i volti che hanno ricevuto il full face con filler mostrano ancora lineamenti appesantiti, soprattutto nella linea mascellare e nel collo. In questi casi, i cedimenti non sono più dovuti ai tessuti sottocutanei adiposi, ma alla lassità della pelle, dei muscoli mimici e dermici. Per riqualificare e compattare le lassità cutanee e gli avvizzimenti il gold standard è sicuramente la tecnica del Full Face con botulino o Botox lift.  

Cos’è esattamente il Full Face con Botulino o Botox Lift?

I trattamenti con la tossina botulinica sono interventi di Medicina Estetica iniettiva che permettono mediante piccole iniezioni in punti specifici dei muscoli del viso, del collo e décolleté di donare un aspetto più rilassato, disteso e l’espressione molto più fresca.

Il programma Full Face con botulino o Botox lift comporta l’uso del botulino, a determinate concentrazioni, su tutto il viso, sul collo e décolleté. Il risultato è un effetto lifting immediato, stirando la pelle con un miglioramento significativo delle lassità, aumentandone la sua compattezza e mantenendolo nel tempo.

Nella fronte e nel contorno occhi riesce a donare dopo solo 7 giorni un’espressione più bella e fresca che migliora nei successivi 20 giorni per durare 6/ 8 mesi.

Viene iniettato nel collo e nella linea mascellare per eliminare le grinze della lassità e compattare il cedimento alleggerire le collane di Venere. I risultati incredibili sono visibili dopo solo 20 giorni.

Naturalmente la differenza dei risultati, in eleganza naturalezza ed armonia, si realizza attraverso la conoscenza e la selezione delle tecniche iniettive e sull’uso di prodotti pregiati. 

Quando creo un piano curativo penso sempre a donne che posso incontrare ovunque, senza apparire rifatte. Penso a donne coerenti con il loro volto fresche ed eleganti. Continuiamo ad accettare modelli di bellezza alterati, ma io non ci sto! Sono stufa di vedere la mia professione snobilitata da standard di bellezza “distorti” promossi sui social media.

Milena Castorina, Medico Estetico a Catania e Milano

L’articolo ti è sembrato interessante? Lascia un tuo commento sulla nostra pagina Facebook

×

Carrello